PERCORSO DI PREVENZIONE PRIMARIA DEL DISAGIO  GIOVANILE

 

 

 

 

PREMESSA

I comportamenti individuali nei riguardi della salute, siano essi in relazione al cibo, al fumo,  all'assunzione di sostanze stupefacenti, hanno una loro storia e un loro sviluppo.

Ciascuna età  esercita  un'influenza  sull'età  seguente sviluppando e plasmando atteggiamenti e conoscenze.  Così, molto tempo prima che gli individui diventino, per

 

 

esempio, fumatori abituali o dipendenti da  sostanze, vi è un periodo durante il quale prendono forma opinioni, conoscenze ed idee relative a comportamenti che possono nuocere alla salute e al benessere. Questo può anche definirsi periodo di latenza. Ricerche significative dimostrano che le opinioni e i valori che concorrono a determinare i comportamenti si formano nei primi anni dell'infanzia e si sviluppano nella preadolescenza, sono legati ai modelli adulti, sono influenzati dai mass-media e dal contesto sociale di appartenenza e che gli atteggiamenti e le scelte iniziano a consolidarsi in modo particolare nell'adolescenza.

Appare quindi ragionevole voler aiutare i ragazzi a scoprire quali possibilità di scelta si aprono davanti a loro in termini di comportamenti per la salute , quando i loro atteggiamenti e le loro conoscenze si stanno formando piuttosto che quando questi stanno ormai radicandosi o si sono già strutturati. La scoperta di se stessi è un complesso processo che avviene senza che ci sia consapevolezza della sua importanza, per questo è fondamentale, per chi si occupa di educazione, aiutare i ragazzi ad analizzare ciò che essi sanno e pensano di se stessi, portandoli a riconoscere ed apprezzare le loro qualità individuali, ma anche a riflettere sui comportamenti a rischio, sul significato di far parte di un gruppo, in cui la sottile linea di demarcazione tra omologazione e autodeterminazione spesso viene cancellata dai bisogni di riconoscimento e appartenenza.

Porsi in un'ottica preventiva significa, quindi, tentare di prendere in considerazione i problemi riguardanti la salute all'interno di un percorso educativo precoce, operando non solo sui ragazzi ma sul sistema familiare, scolastico, extrascolastico per creare sinergie di azioni e condivisione di intentì e di obiettivi non solo centrati a trasformare una situazione negativa già consolidata, ma piuttosto a far sì che a quella situazione non si debba giungere.

 

INFANZIA

PRIMARIA I

PRIMARIA II-III

PRIMARIA IV-V

SECONDARIA I-II

SECONDARIA III

 

AIDD contro la diffusione delle dipendenze
AIDD contro la diffusione delle dipendenze

INFANZIA

PRIMARIA I

PRIMARIA II-III

PRIMARIA IV-V

SECONDARIA I-II

SECONDARIA III

 

Distretto

108 Ib4

Con il patrocinio di:

Distretto 2041

Distretto 2042

 

Scarica il notiziario

 

''NEWS''

Scarica la brochure

 

A.I.D.D. Onlus

 

 

 

            Linee guida dell'intervento

La nostra attenzione è quella di portare i ragazzi a prendere in considerazione tipi di comportamenti alternativi, in un'età abbastanza precoce così da poterli utilizzare per le scelte e le decisioni che essi dovranno affrontare e che riguardano la salute.

Aiutarli nel lungo e complesso processo di riconoscere le loro emozioni e i pensieri ad esse collegati nella costruzione del concetto di sé e dell'autostima.

Dare corrette informazioni, adeguate all'età, sulle caratteristiche dei medicinali, delle sostanze e dei rischi che il loro uso-abuso comporta.

Coinvolgere nel percorso educativo genitori ed insegnanti che spesso considerano tali problemi "lontani dal loro quotidiano", confinandoli con un erroneo meccanismo di difesa o di negazione, in un ambito "altro da sé" o in contesti già di per sé devianti o deprivati.

A.I.D.D. Onlus

Via Vincenzo Bellini, 29 -  20095 Cusano Milanino (MI)

Tel. 02 6690741 - Fax. 02 67492007

CF: 03756330159

Privacy Policy

Web: Viral Idea Project

Aggiornato il: 5 Giugno 2017